Perchè si usa la cintura nel kettlebell lifting?

Pubblicato il: 06/07/2022

Se ti stai appassionando al kettlebell lifting (kettlebell sport o ghiri sport che dir si voglia), e hai guardato alcuni video in rete degli atleti che gareggiano o che si allenano, avrai visto che indossano quasi sempre una cintura. Ma che tipo di cintura è esattamente, e a cosa serve?
In questo articolo ti spiego perhè nel kettlebell lifting si utilizza un tipo specifico di cintura e perchè molto spesso le cinture per sollevamento pesi non sono adatte a questo sport..

I motivi per i quali si usa la cintura nel kettlebell lifting

I motivi principali per i quali nel kettlebell lifting si utilizza una cintura con sagomatura e spessore differenti rispetto alle cinture per sollevamento pesi che si indosano in palestra sono i seguenti:

  • Supporto dei gomiti durante la fase di spinta nello slancio e nello slancio completo
  • Supporto dei gomiti in rack position
  • Rilassamento in rack position (nello slancio)
  • Sostegno/protezione della zona lombare in rack position

Difficile, se non impossibile, dare una spiegazione chiara ed esaustiva di tutti i punti sopra elencati; per i quali non basterebbe un intero trattato sul kettlebell lifting. Di certo, posso dire che i primi 2 aspetti sono fondamentali per avere buone prestazioni in slancio e slancio completo. Aggiungo anche che, se per altezza massima e minima i valori di riferimento per una cintura oscillano tra 10/12cm per la prima e 5/6cm per la seconda, per quanto riguarda lo spessore, sarebbe bene non scendere al di sotto dei 10/11mm. La cintura che vedete in fotografia ha uno spessore di 11mm: scendere al di sotto di questo spessore, rischia di peggiorare significativamente la qualità del supporto che la cintura ci fornisce sino a renderlo praticamente nullo, come nel caso delle cinture per sollevamento pesi che sono estremamente sottili. E tutto questo è assume maggiore importanza all’aumentare del peso delle kettlebell.

Come si indossa correttamente una cintura per kettlebell lifting ?

La risposta a questa domanda va leggermente articolata e richiede una premessa.
Se, come penso, hai già visto diversi video online di atleti che praticano kettlebell lifting, avrai notato che alcuni di essi, tengono la cintura molto bassa e a volte apparentemente molto larga.
Dal mio punto di vista, questo non è ideale, perchè salvo esigenze individuali specifiche, indossare la cintura ad un’altezza troppo bassa, rischia di vanificare la sua utilità nel supporto dei gomiti. L’allacciatura larga, d’altra parte, non consente un'adeguata protezione della zona lombare in rack position.

Il modo più corretto per indossare una cintura per kettlebell lifting è quello di allacciarla nel modo seguente (avendo l’accortezza di infilare la propria t-shirt dentro i pantaloni e di portare la vita dei pantaloni in alto verso l’ombelico):

  • la chiusura della cintura deve essere salda per non farla slittare in alto e in basso sul corpo; e deve consentire una respirazione completa e rilassata. Va allacciata sempre meno stretta di una cintura per sollevamento pesi, perchè non ha lo scopo di agevolare la manovra di Valsalva.
  • l'altezza in cui viene allacciata, deve consentire che nella posizione di rack, i gomiti si appoggino sulla base di supporto che la cintura fornisce

Questi due capisaldi sono il motivo per il quale l’altezza massima delle cinture per kettlebell lifting varia, come dicevo sopra, tra i 10cm e i 12cm. Al di sotto dei 10cm si rischia di doverla allacciare troppo in alto e di perdere potenza nella spinta. Al di sopra dei 12cm, oltre a non essere più una cintura regolamentare che può essere usata in competizione, si rischia di vincolare troppo i movimenti del tronco e del bacino sul piano sagittale.
In ogni caso, sono le preferenze individuali e la propria antropometria e tecnica a far optare per l’uno o per l’altro tipo.

Proprio per questo motivo, noi di Kettleblaze, abbiamo deciso di realizzare due tipi diversi di cinture per kettlebell lifting che saranno disponibili da Ottobre 2022. Il primo, simile a quello già in vendita, con altezza massima di 12cm, e il secondo con altezza massima di 10cm.

Qui di seguito potete vedere un prototipo di uno dei nuovi tipi di cintura per kettlebell lifting in arrivo a Ottobre:

A cosa NON serve la cintura nel kettlebell lifting

Prima di salutarvi, vorrei chiarire due aspetti che hanno la medesima importanza di quelli già descritti. Tenete presente che le cinture per kettlebell lifting non servono per:

  • Ottenere compressione addominale (manovra di Valsalva)
  • Proteggere la zona lombare durante lo swing con 2 kettlebell

Il primo aspetto, già accennato poco sopra, allude al fatto che l’allacciatura delle cinture per kettlebell lifting deve sempre consentire una respirazione corretta e completa. So di ripetermi, ma va ribadito il fatto che queste cinture non hanno lo scopo di facilitare la manovra di Valsalva; infatti, se usate per sollevamento pesi (squat, ad esempio), vanno allacciate molto più strette.
Il secondo punto, altrettanto importante, ha lo scopo di aiutarvi a capire che nel kettlebell lifting, e soprattutto quando si inziano a maneggiare due kettlebell di peso superiore ai 20kg, l’aspetto più importante per la protezione della schiena durante lo swing è la vostra tecnica.
Nessuna cintura, neppure la migliore in assoluto, potrà proteggervi da potenziali infortuni in questa fase del movimento!
Il mio consiglio consiste quindi nel curare con molta attenzione l’esecuzione dello swing oscillatorio con due kettlebell che, per alcuni sarà scontato ma lo esplicito ugualmente, richiede una tecnica diversa rispetto a quella dello swing con una sola kettlebell e ha punti critici in parte sovrapponibili ma in parte diversi rispetto allo swing a due mani con una sola kettlebell.

Doppio tap per ingrandire Doppio click per ingrandire

100%